Scarpe

Ho appena finito di guardare gli EMA dopo una domenica passata a pulire casa, le scale condominiali, fare il bagno al furetto e dopo aver preparato almeno 4 lavatrici. Ho pensato di finire la serata sotto il piumone in compagnia di un buon fumetto. Non avevo idee per il post serale e improvvisamente dal nulla ecco un’immagine di me bambina verso la scuola elementare, una mattina in cui ero in ritardo e mia mamma mi accompagnava correndo e io dietro veloce per cercare di stare al passo. Guardo mia mamma e dico “Mamma, come sono comode queste scarpe”. Lei guarda in basso e mi vede con le ciabatte. Non riesco a ricordare com’è finita…ma al momento l’espressione stile “oh, porca paletta” che è ben stampata nella mia mente mi fa sorridere parecchio. Chissà, magari quel giorno non sono andata a scuola….

3 comments to Scarpe

  • Martina  says:

    Ahahah mi hai fatto ridere, lo sai che è successo anche a me?! Io mi ricordo che mia madre mi riportò a casa di tutta fretta e mi cambiò le scarpe…arrivai a scuola un pò più tardi tra le risate di mia madre e dei miei compagni di calsse. Buon lunedì!

  • Lypsak  says:

    Mi piace leggere questi tuoi post, mi danno un senso di sbraco davvero godereccio! Ahhh, ciabattine… Avelle adesso ai piedi… essere ancora una bambina che viene portata alle elementari dalla mamma… ahhhhh…. 🙂

  • Ly  says:

    @Martina: queste mamme che hanno sempre mille cose da fare. Ci vorrebbe un monumento!

    @Lypsak: contenta di poterti far sorridere x un attimo!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>