Punti interrogativi

Non so esattamente dove voglio andare a parare con questo post ma ieri sera sono successe due cose molto differenti che mi hanno lasciata con dei punti interrogativi.

Il primo punto interrogativo è dovuto alla classica sindrome da “voli pindarici” e direi che, come sempre, la colpa è dei miei criceti. Però i dubbi restano. Sono io che mi faccio i voli da sola o qualcuno mi ha dato una spinta? Non state capendo nulla? Tranquilli! La parte enigmatica del post è finita! Anche se l’interrogativo rimane.

Il secondo punto interrogativo riguarda una cosa che mi ha scritto un’amica in chat. Si parlava di scelte e che non c’è mai il tempo di fare quello che si vuole davvero. Vuoi per il mutuo, il lavoro, il poco tempo libero, le responsabilità, stiamo sempre a fare scelte su scelte senza sapere dove andiamo. Nel mezzo di questa filosofeggiante discussione scrivo una frase del tipo “Al lavoro so cosa fare, ma fuori….eh…” lei ribatte che “fuori” sono brillante e divertente. BRILLANTE? IO? Ironizzo sulla mia sorella gemella dispersa e lei scrive “Forse, ho incontrato la Lisa che tu non vedi…”.
Folgorata.

Chissà quante sorelle gemelle ho che non riesco a vedere.

 

(Uh, ho integrato il blog con Facebook senza fare danni! Incredibile!!)

2 comments to Punti interrogativi

  • Lypsak  says:

    Ecco, vedi che sei una cittina al verso e, soprattutto, BRILLANTE? 😀

  • Ly  says:

    @Lypsak: io non mi sento affatto brillante. Per nulla!!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>