Castigo divino?

Non posso non pensare che ci sia una sorte di "punizione divina" nel vedere una conoscente in una situazione difficile.

A sei mesi dalle nozze ha abortito perchè non era bello sposarsi in chiesa con la pancia. Il bimbo era sano come un pesce ma la sua esistenza avrebbe scoperto gli altarini di una storia "casta e pura" che effettivamente non lo era. Ora, dopo pochi mesi dalle nozze avvenute in chiesa, con l’abito bianco, il coro e tutto quanto, si ritrova  disperata perchè lei e il marito non riescono a concepire.

Neanche un anno fa avete ucciso una vita.

Non mi è difficile pernsare che ora "qualcuno" vi faccia ragionare sulla gravità della cosa in modo così crudele.

Dovrei essere dispiaciuta per loro ma non lo sono. Non ci riesco.

 

9 comments to Castigo divino?

  • utente anonimo  says:

    che cosa brutta e triste=(

    babi

  • Lysa206  says:

    Babi: già, però mi fa riflettere un sacco…

  • LaportAccanto  says:

    Preferisco credere alla natura incontrollabile, che non si piega alle umane esigenze. Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, però non sempre è così, non sempre è così… non esiste metro di giudizio altrimenti il bene porterebbe solo bene. Mi spiace molto per queste persone, perché adesso i primi a rifletterci sono loro e non è detto che queste difficoltà non siano date da un forte blocco emotivo, spesso capace di coordinare le tematiche fisiologiche.

  • harlene  says:

    Non posso pensare a un castigo divino, ma mi associo all’incontrollabilità della natura del commento precedente…

    Il tutto per un vestito bianco e una cerimonia di facciata?!

    Mah…

    Ely_perplessa e amareggiata

  • Lysa206  says:

    LaportAccanto & Ely:alla fine la soluzione più razionale e quella della natura incontrollabile…però ci penso. caxxo hai ucciso tuo figlio per salvare le apparenze!!!

  • utente anonimo  says:

    io ho “ucciso mio figlio”!!!!tanti anni fa x la precisione sono passati 16 anni.I mie motivi ,senza addentrarmi,mi sembravano giusti,ma non riesco a perdonarmelo e credetemi tutto torna e non si dimentica e non vuoi dimenticare.

    So solo che ho forzato il destino pensando che fosse la decisine giusta,ma penso che staccare e deviare il corso degli eventi è oltremodo sbagliato.Ogni essere vivente ha il suo motivo di esistere e non stava a me decidere x questo Bimbo mai nato.

    scusate l’intrusione

  • Lysa206  says:

    Anonima: prima di tutto, grazie per il tuo commento. Non è un’intrusione, anzi. Non entro nel dettaglio di cosa è giusto e sbagliato. E’ solo la mia opinione ma credo che ognuno sia libero di fare le proprie scelte. Da quanto leggo, la tua mi è sembrata una decisione sofferta e ponderata. La cosa che non sopporto, quello a cui mi riferisco nel post, è il fatto di “buttare” via una vita pensando che poi si possa farne un’altra a comando. Grazie ancora e a presto.

  • utente anonimo  says:

    Cara ho capito benissimo cio che volrvi dire,e condivido,ma credi che alle volte dove pare che ci sia superficialita’ non è detto…

    ciao alla prox

  • Lysa206  says:

    Anonima: grazie per essere tornata!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>