Che fine a fatto….

Questa mattina mi sono svegliata tardi, incredibilmente assonnata ma tutto sommato di buon umore.

Io e la mia Peugeottina abbiamo percorso velocemente il tragitto casa-lavoro e ho cantato a squarciagola per tutto il tempo. Al parcheggio il mio umore era alle stelle.

Sono arrivata in ufficio, ingnara della tragedia che sarebbe svolta da li a poco, salutato tutti i colleghi e mi sono seduta alla mia scrivania. Ho notato subito che la sedia non era la mia. Nel giro di un nanosecondo ero già inviperita.

Sarò un po’ fissata ma la sedia è ormai plasmata su di me. Schienale alto il più possibile, leggermente molleggiato,  oliata al punto giusto per non farmi vomitare ogni volta che mi giro, insomma la MIA sedia.

Ma la Ly, da bravo esserino astuto e previdente, aveva attaccato un’etichetta sotto la sedia con il nome ed è andata in caccia.

Ritrovandola, è tornato anche il buon umore.

Per caso c’è un volontario che può illuminarmi su come aggiornare il twitter tramite gtalk??

 

Tags:  

4 comments to Che fine a fatto….

  • PiccolaStella77  says:

    furba l’idea dell’etichetta sotto la sedia…

    dovrò adottarla pure io…

    delle mattine quando arrivo in ufficio mi rendo conto che sono seduta in posizione irregolare ;-P

  • utente anonimo  says:

    Sono pure io dell’idea che ogni “culo” impara a convivere con la propria sedia.

    Hai fatto bene! Riprendendoti la tua sedia hai difeso un sacrosanto diritto del tuo lato “B”!

    bye Jessica 😀

  • harlene  says:

    INCREDIBILE!!!!!!!!!

    Siamo arrivati al punto che ci si ruba le sedie fra colleghi?!

    Non ho parole…

    Ely 😀

  • Lysa206  says:

    PiccolaStella77: ;-P Ci vediamo domenica!

    Jessica: W i diritti del lato “B”!!! 😀

    Ely: più che rubare le sedie e quando le portano in giro per delle riunioni e poi le risistemano a casaccio…

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>