Parigi

Parigi è il profumo delle pasticcerie mentre giri per la città.
È il caldo soffocante della metro quando fuori ci sono 37 gradi.
E La luce accecante dalla piramide del Louvre.
Parigi è la città dove per visitare una bellissima chiesa entri al palazzo di giustizia. La città con gli onnipresenti cartelli dei grandi magazzini e la pubblicità delle boutique chic.
Parigi è la Tour Eiffel che sbrilluccia i primi 5 minuti di ogni ora ed è la cittá dove ogni quartiere sembra un universo differente.
Parigi è la cittá di Lady Oscar.
Parigi è le lacrime dal freddo mentre si fanno le foto di sera a Concorde ed il suono della baguette calda al primo morso.
Parigi è la musica nelle piazze, nei cortili e nelle gallerie della metro.
Parigi é il suono dei click delle macchine fotografiche.
Parigi è un pranzo nel parco in una giornata di sole.
La cittá dove la storia ti viene incontro per strada.
Parigi è una ladra che ti ruba gli occhi ad ogni angolo e si nutre dei sospiri.

Parigi mi manca giá.

2 comments to Parigi

  • Lypsak  says:

    Magari potresti ripartire… tipo, sai che stanotte ho sognato che venivi a trovarmi qui a MG con un futon pieghevole blu e in compagnia di uno che assomigliava a David Carradine (e quindi dubito potesse essere B-Chan) a mangiare straccetti di pollo strascicati?

  • Ly  says:

    Quasi quasi…. 🙂

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>