Alba

Sono da poco passate le 7 di mattina in quel di Zanzibar e sono appena tornata in camera dopo essermi svegliata all’alba per fare qualche foto.
Mi sono alzata, ho preso la macchina fotografica e sono uscita. Spettinata, in pigiama con probabilmente ancora la riga del cuscino sul viso! Machissenefrega sono in vacanza! Hakuna matata! (“no problemi” dicono i Masai)

La spiaggia è semi deserta, solo poche altre persone in passeggiata. Ho tutta la spiaggia e l’oceano per me! L’aria è tiepida, l’acqua fresca e la sabbia ancora umida dall’oceano che si è appena ritirato. Solo il rumore di onde pigre e ritmate e qualche “crack!” dei corvi che si contendono la colazione.
Faccio foto e penso. Canticchio (lo so! Canticchio non in auto! Sconvolgente!), sorrido, parlo con i granchietti (creature deliziose!). Sará merito dell’alba, il fresco, il profumo del mare, non so cosa ma i pensieri vanno veramente a razzo. Tra una foto e l’altra, le domande si accavallano con le risposte e le nuove idee. La sensazione è simile a quella della doccia bollente dopo una giornata intensa solo che qui la giornata è ancora tutta da vivere. Bello e strano allo stesso tempo.
Magari domani faccio il bis…

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>