Sarto per signora parte 1&2

Mi rendo conto di essere stata troppo sintetica nel raccontarvi il debutto ma, per ragioni "fisiche" di tempo, non potevo passare molto tempo al pc perchè la replica era imminente.

Domenica mattina ci siamo trovati verso le 10 per sistemare la scenografia, vedere a modo gli spazi, i colori, dare gli ultimi ritocchi alle mise di scena e fare la cosidetta prova tecnica. In pratica, ignori battute, intonazioni, intenzioni e ti concentri sui movimenti, entrate e uscite. Finita la tecnica siamo andati a mangiare un qualche mezzo metro di pizza super farcita alla faccia della sacra regola che imponeva SOLO MELE per la voce. Mia mamma e mio fratello sono passati a salutarmi dato che abitano a due passi dalla pizzeria al taglio. Rientrati, dopo una mezz’ora buona di preparazione, abbiamo fatto la prova generale. A parte il cambio scena (fatto a sipario aperto con le luci basse da due "omini" neri che giravano per il palco spostando divani, scrivanie e suppellettili) le generali non sono andate bene. Mancava ritmo, concentrazione, voce…insomma un disastro. Le note e la faccia del Boss ci hanno demoralizzato non poco. Porca paletta! Tutte le volte sistemavo la voce di Susanna e ogni volta non era abbastanza alta, bassa, le vocali allungate, chiuse, aperte…GROAR!!!!! La tensione mi è esplosa addosso e ho versato qualche lacrimuccia. Ma la stellina Ly è un esserino cocciuto…una volta tolto il costume di scena e mangiata una mela ho ricevuto gli aggiornamento della partita di Ancy, mi sono rimessa al lavoro sulle cose che non andavano. Poi non so cos’è successo…in un attimo erano le 20 e nei camerini eravamo tutti con delle facce da panico. Passa dal trucco, dal parrucco, mi si è scucito il vestito, ho perso il ventaglio e sono le 21. Quasi tutti pronti. La voce di qualcuno che dice "10 minuti! C’è la fila ancora fuori!" e poi "20 minuti! C’è la fila fuori!". PANICO! Non so descrivere la sensazione di passare sul palco a sipario chiuso mentre senti il brusio del pubblico e nemmeno quella quando si spengono le luci in sala e il brusio svanisce. E’ qualcosa di troppo viscerale…poi si apre il sipario, si accendono le luci e via…

Primo atto – un magistrale maggiordomo apre l’atto, tutto okissimo fin nei minimi particolari.

Secondo atto –  a parte il ventaglio che ha deciso di smontarsi alla seconda battuta (caxxo, caxxo caxxo!!!) il resto è assolutamente fantastico. Il ritmo è alto e l’umore anche.

Terzo atto – si corre come il vento verso il finale. All’ultima battuta sento la tensione che scende in picchiata…capogiro…ok, sono ancora in piedi…via ai saluti improvvisati!!

La replica non è stata esattamente fantastica. Il pubblico ha gradito perchè siamo comunque andati sempre avanti improvvisando nei quasi buchi ma mancava il ritmo. Forse perchè ci siamo trovati tardi e non abbiamo provato, oppure perchè ci gongolavamo per l’ottima riuscita della sera prima…non so fatto sta che ci è mancato quel sano panico che ti permette di dare il 150%. Nonostante fossi molto tesa non mi sento di aver fatto una bella performance e la gola ha cominciato a bruciarmi da morire alla fine del primo atto. Ho dovuto saltare una battuta nel secondo perchè non ci sarei arrivata con l’intenzione giusta. Insomma che dire? Tutta esperienza per l’anno prossimo…

Peccato finire così…se fosse stata una replica da urlo sarei certamente più contenta…ma non ho molto tempo per "deprimermi"!! Il 30 Maggio e il primo Giugno partecipiamo alla fiera dei ragazzi di Scandiano (RE) con alcuni piccoli spettacoli in strada da 10/20 minuti l’uno…tema le FIABE!! Chissà chi sarò… 

DLIN DLON! Comunicazione di servizio! Mi sto leggendo tutti i vosti post in arretrato, scusate se non ho la forza di commentare…

Tags:  ,

One comment to Sarto per signora parte 1&2

  • vivereneisogni  says:

    Passo di qua per caso e mi sembra veramente molto carino!

    Mi farebbe piacere se tu passassi a leggermi… Ti aspetto eh!

    Buona continuazione.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>