Quarti di Playoff – gara 2

Dopo una giornata lavorativa intensa, recupero la macchina e faccio più di 200 km tirando degli accidenti al traffico in autostrada.
Un autobus cerca di entrarmi in una fiancata, inveisco e proseguo. Non posso fare tardi.
Parcheggio in culo ai lupi ed entro al palazzo giusto 20 minuti prima dell’inizio della partita. “Ceno” al volo ingurgitando delle patatine mentre il Palaverde si riempie.
Teoricamente, dopo 20 anni passati a vedere tutte le partite del fratellino, una avrebbe dovuto imparare a gestire l’ansia crescente… in fondo è solo l’ennesima partita, no? Seeee, come no.
Il fischio d’inizio apre le danze ed è tutto un susseguirsi di canestri, rimbalzi, riti scaramantici, urla e sudore. Gli unici momenti in cui stacco gli occhi dal campo sono quelle in cui posto su FB il risultato dopo la fine di ogni quarto.
Dopo quasi due ore sono fritta. Sarà la vecchiaia?
Stanchissima, mani doloranti, senza voce e con dolori muscolari che neanche dopo la prima lezione di danza dopo un lungo stop. Confermo, sono vecchia!
Abbiamo vinto e un sorriso ebete attraversa il mio viso da orecchio a orecchio per quello che hanno fatto questi splendidi ragazzi.
Ci siamo trovati in difficoltà, il nostro miglior realizzatore in panca per 5 falli. Abbiamo giocato per un quarto e mezzo con solo italiani in un campionato dove si pensa che siano gli americani a fare la differenza. Cazzate.
La grinta, il coraggio e il cuore fanno la differenza. Il dare il 120% sempre fino alla fine. Mettere da parte le ambizioni personali giocando di squadra fa la differenza.
Avere dei tifosi presenti e partecipi fa la differenza? Bhè, l’allenatore del Ferentino in un time out ha detto ai suoi “Those people are crazy! Don’t think about the people!”…. quindi SI! Avere 5.000 persone* che ti spronano a dare il meglio di te fa decisamente la differenza.

Quindi, forza ragazzi, vi aspettano due partite super toste in Ciociaria e poi tornate a casa per le semifinali!
Del resto, come cantavamo ieri sera “DAI RAGAZZI NON CI CREDIAMO!!!”.

*Rettifico! Qualche sporadico caso di pseudo tifoso mummificato e\o affetto da dipendenza patologica da cellulare va eliminato dal conto. 🙂

image

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>