Deve esserci un girone dell’inferno dedicato a chi non sa mai cosa mettersi.

Stamattina mi sono trovata per l’ennesima volta davanti all’armadio con i punti di domanda in testa. L’armadio non era vuoto, anzi, ma non riuscivo a combinare nulla. 20 minuti sprecati a cambiarmi e ricambiarmi e cambiarmi ancora. Quindi mi sono ripromessa che, una volta tornata a casa, ci avrei messo la testa. Così ho fatto. Ho tirato fuori quello che non metto da tempo e quello che nella mia testa é nella categoria “mah”.

Ho indossato tutto, deciso cosa tenere, cosa portare alla Caritas e ho messo da parte alcune cose che mi piacciono ma che non mi sento bene addosso. Questi ultimi capi li ho portati in soffitta per metterli in una scatola insieme ad altri vestiti. Ero convinta di avere un’unica scatola di quel tipo. Ma ne ho trovate tre. TRE. Piene di cose che non metto. Così le ho aperte tutte e…ma quanti jeans ho messo da parte???

I miei jeans bianchi Max&Co, pagati un rene, taglia 26 (ho davvero portato una taglia 26???) che non butto perché sto ancora ammortizzando il costo. I jeans neri morbidi morbidi, a vita super bassa che ho messo via perché non stavano mai a posto. Gli ennemila paia Miss Sixty comprati all’outlet a pochissimo, quando ancora pensavo a riempire l’armadio più che alle qualità delle cose. E i non-so-quanti jeans a zampa che adesso sono tornati di moda ma che non ho intenzione di riesumare.

Un tubino fuxia (eh!???), una gonna in simil pelle di una lunghezza importabile, un paio di pantaloni esprit color beige in ancora l’etichetta! Non avevo scelta se non fare pulizia pure lì, per la gioia della mia gattona nera, Morgana, che ha passato tutto il tempo a saltare tra un mucchio e un altro.

Conclusione? Sto guardando su Zalando come riempire gli spazi vuoti. AIUTOOOOOOO.

Deve esserci un girone dell’inferno dedicato a chi non sa mai cosa mettersi. Il mio girone.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>