Amministrative a Fabbrico – ora vomito.

Premetto che non mi sono mai interessata un gran ché di politica, mi hanno sempre annoiato parecchio i discorsi aulici di certa gente e tutte le schifezze degli ultimi tempi non mi hanno certo invogliato a tornare sui miei passi.
Ma quest’anno B-Chan è candidato come assessore nella lista civica "Democratici per Fabbrico" e così mi sono avvicinata un po’ di più al mondo politico e ho letto con maggiore interesse i vari programmi elettorali che arrivano a casa. Oggi ho letto quello del "Partito delle Libertà". Subito ho guardato le foto riconoscendo varie persone e poi ho letto gli slogan. Dopotutto è fatto apposta no?. Foto, slogan e poi approfondimenti. In un riquadro la seguente frase che riporto per intero: "L’integrazione sociale si presente coma una necessità di sopravvivenza; meglio impostarla oggi come padroni di casa che subirla domani da minoranza!".
Li per lì mi è venuta la nausea. Ma che schifo di roba è? Cosa vuol dire? Dovremmo creare dei ghetti? Negozi per italiani e altri per stranieri? Dividere le classi scolastice? Sterminare queste persone a suon di gas? E perchè? Perchè io sono nata in Italia e loro no? Il ragionamento padroni-servi\schiavi non stava in piedi nemmeno secoli fa!!  
Se penso al mondo che vorrei mi vengono in mente parole come integrazione, convivenza, rispetto! A cosa è mai servito discriminare la gente in base al colore della pelle o alla religione? A fare un gran casino! A creare contrasti ancora difficili da spianare e a far morire un sacco di gente innocente!
Il solo pensiero mi fa ribrezzo e ora scusate se smetto di scrivere ma ho appena mangiato e non vorrei vomitare dallo schifo.  
  

9 comments to Amministrative a Fabbrico – ora vomito.

  • Alhena888  says:

    Parole sante! Purtroppo ci è rimasta solo l’indignazione…

  • utente anonimo  says:

    Gurada, in base a quello che hai scritto, mi viene solo in mente da dirti che forse non hai proprio capito il significato di quella frase (è un modo delicato per dirti che non hai capito proprio niente): siamo (a questo punto mi viene da dire CREDO) d’accordo che l’immigrazione a fabbrico è una realtà, un fenomeno radicato, da almeno un decennio (non come dice il programma dei DEMOCRATICI PER FABBRICO dove per loro è un nuovo fenomeno) e crediamo tutti che sia necessario un programma, un piano, per l’integrazione di tali persone, cosa che oggi non esiste.

    Il fatto che l’integrazione sia una necessità di sopravvivenza è un dato di fatto: oggi la comunità fabbricese e quella degli stranieri (mi vengono in mente soprattutto i pakistani perchè sono forse la comunità più numerosa, ma non ho dati alla mano per verificarlo) non sono integrate e ciò è dovuto a diversi fattori, come la diversità di cultura, religione, usi e costumi… e diciamo anche che il panorama politico Internazionale non ci aiuta.

    Se noi non ci adoperiamo ad integrarli, aiutandoli nell’apprendimento della lingua intaliana, perche pochi riescono a parlarla e a leggerla in maniera sufficiente, se non li mettiamo a conoscenza della nostra cultura (CHE NON VUOLE DIRE CHE DEBBANO RINUNCIARE O RINNEGARE ALLA PROPRIA, ANZI IL CONTRARIO)

    in generale dei nostri usi e costumi, arriveremo a vivere sempre più segregati perchè non di sarà capacità di dialogo, e non potranno mai capire il nostro modo di vivere; allo stesso tempo sono consapevole che dovremmo anche noi imparare e capire loro, altrimenti il processo d’integrazione non funziona.

    Da questa mia ultima affermazione parto con lo spiegarti il “MEGLIO IMPOSTARLA OGGI DA PADRONI DI CASA CHE SUBIRLA DOMANI DA MINORANZA”.

    Fino a prova contraria siamo a fabbrico, siamo in italia, e la futura amministrazione comunale sarà composta da cittadini italiani; pertanto siamo noi italiani (fabbricesi per quanto riguarda fabbrico) ad avere il diritto, ma soprattutto il DOVERE di operare nell’accoglimento di queste persone nella nostra comunità, perchè questa gente riesca ad integrarsi con noi, aiutandoci ad arricchire si la nostra cultura e comunità, ma senza stravolgere le nostre tradizioni, perchè come noi dobbiamo rispettare le loro usanze, pretendo che non vengano toccate le nostre, che ci hanno fatto diventare una splendida comunità.

    Tutto quello che hai scritto dopo sono tuoi pensieri, ma anche attualità, perchè fabbrico è ghettizzata e basta vedere la via parallela a via Roma, si sono creati i loro negozi e questo ha causato un evidente allontanamento…forse la nausea ti è dovuta a una peperonata un po’ forte.

    …su una cosa però ti do ragione: tu sei nata in italia, loro no… ma questo non giustifica la tua affermazione sul padrone schiavo…

  • Lypsak  says:

    @anonimo: saresti la prima persona di centrodestra (ammesso tu lo sia) che spiega questi “slogan” in questo modo così pacifico e disinteressato.

    E comunque ci terrei a far presente ai sostenitori del PdL (tra i quali ci sono molte persone in gamba e di larghe vedute) che nel loro partito militano anche i leghisti. Ho bene in mente i meravgliosi manifesti propagandistici con l’indiano che troneggia… segno evidente, peraltro, che i loro pubblicitari erano al bagno a farsi le canne mentre in classe gli insegnanti tenevano le lezioni di storia.

    Ma comunque, a ciascuno i suoi alleati e i suoi leader politici, tanto non è che fra tutti siamo messi proprio bene bene.

    @Ly: lasciamo fa’, va’. In bocca la lupo a B-Chan, che ha fegato da vendere, se si vuole imbarcare in un’impresa del genere!

  • utente anonimo  says:

    Di tutto ke hai letto …e forse capito…ti fa venire il Vomito solo quella frase ????? Strano …

    Comunque …meglio Italia agli Italiani.

  • utente anonimo  says:

    La gente che incita a “Italia agli italiani” è la stessa che si indignava quando a scuola gli si parlava di com’erano trattati gli italiani negli Stati Uniti nel grande esodo post guerra mondiale…

    L’italiano medio ha la memoria molto molto molto corta… ed è questo il più grande dei problemi…

    il Pdl credo sia quello meno intollerante tra i partiti attuali al governo… ma se vai con lo zoppo (lega e fascisti in primis) impari a zoppicare… E per loro lo straniero è sempre e comunque il male da estirpare…

  • utente anonimo  says:

    siamo un po’ tutti messi così… a Novellara gira della brutta acqua ultimamente… mah, speriamo che tutto vada per il meno peggio…

    =micchan=

  • Lysa206  says:

    Qui non mi posso distrarre un momento…da dove comincio?

    @Alhena888: vedo che la pensiamo alla stessa maniera! 🙂

    @Anonimo1: la prima cosa che mi è venuta in mente è che carinamente potresti presentarti visto che vieni qui, a casa mia, e ti permetti pure d’isultarmi. In secondo, se con la frase “MEGLIO IMPOSTARLA OGGI DA PADRONI DI CASA CHE SUBIRLA DOMANI DA MINORANZA” il PdL voleva dire cerchiamo d’integraci tutti insieme, sarà il caso che licenziate chi vi prepara gli slogan perchè “IMPOSTARLA DA PADRONI” in italiano non vuol dire “cerchiamo di venirci incontro” ma c’è uno che comanda e n che subiscono.

    Per finire, la parallela di via Roma, dicesi via Matteotti (magari, se vivi a Fabbrico sarà il caso che il nome delle vie lo impari) è abitata anche da indiani (a seguito di fabbricesi che si sono sposati in altre zone) che hanno inaugurato negozi aperti a TUTTI. Nel caso tu non lo sappia, il kebab lì è molto buono e nel negozio vicino alla videoteca si trovano molte spezie interessanti e un ottimo riso. Come lo so? Perchè IO a differenza di molta altra gente (tra i quali ili amici leghisti del PdL) vado a fare acquisiti in questi negozi e non mi fermo a giudicarli prima solo perchè gestiti da immigrati.

    @Lypsak: grazie per il tuo appoggio a B-Chan!

    @anonimo2 (ma anche anonimo1 può leggere..): no, ho letto anche altri punti interessanti tipo l’aumento dei carabinieri con la nuova caserma tenendo presente che il comune non può deciderlo da solo quanti carabinieri “ospitare”…. Vogliamo parlare della tangenziale nord? Credi davvero che il completamente dei lavori dipenda TUTTO dall’amministrazione comunale di Fabbrico? Dato che è un intervento co-finanziato con la provincia di RE? Mah…

    Anonimo3: parlando di tolleranza, se nel tuo partito accetti qualcuno come la Lega Nord che ti “aiuta” nell’avere la maggiornaza nel governo mi riesce difficile pensare che potrà mai agire da tollerante dovendo accontentare un po’ tutti…

    @Micchan:appunto perchè eravamo stanchi del ragionamento “meno peggio” che B-Chan ha deciso di collaborare con “Democratici per Fabbrico”. E’ facile criticare e ipotizzare soluzioni miracolose quando non si conoscono le cose, in questo modo, se ne avrà la possibilità, potrà agire come parte attiva!

  • deank  says:

    un voto per b-chan, sono ancora in tempo??:))

    (fantastica la letterina dell’anonimo che cerca di giustificare gli slogan celoduristi)

  • Lysa206  says:

    @deank: B-Chan assessoreeee!!!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>