Parigi

Ho passato mesi a pianificare le ferie di quest’anno e per metà sono state stravolte. Pazienza Versailles per il colloquio super importante di B-Chan ma perdermi Eurodisney e i castelli di Ludwing per un fottutissimo diluvio universale di una settimana…eh no!!!!

E invece si. Porca Paletta!!!! Per cui vi parlerò solo di Parigi (vi sembra poco??). Una settimana fantastica iniziata con il festeggiare l’11esimo anniversario mio e di Fabry al Madeleine 7, locale molto carino in centro. Poi il Louvre, che adoro sempre più per quella distesa di sculture francesi di marmo bianco e lucido, per "Amore e Psiche" del Canova e per la statua di Horus nell’ala egizia. Adoro "Place de la Concorde" e il suo obelisco dalla punta dorata. I tanti ponti per arrivare all’Ile de la Cité, tutti diversi e con una storia affascinante (Lo sapevate che il ponte de la Concorde è fatto con i pezzi della bastiglia che non esiste più? E che il Pont Neuf, il più antico di Parigi, ha più di 300 facce che raffiugurano le amanti di Enrico IV??). Stravedo per Notre Dame e le sue guglie gotiche. Mi piace il suono del metrò quando si chiude. I negozi super chic con prezzi proibitivi. La Grandeur francese e il suo modo si strafare che rende tutto così indelebile nella mia mente come il Dome, il Phanteon, l’Operà (soffitto di Chagall a parte). La baguette con la nutella per colazione, i macarons e i bambizou. Lo Champagne con l’etichetta arancione. La piazzetta degli artisti vicino al Sacre Coeur. La gente in giro all’una di notte. Le mille luci della Tour Eiffel. Il verde, tanto e ovunque. Il prato soffice a Place de Vosges. La scalinata di Saint Etienne. La cocciutaggine che ci è voluta per ricostruire uguale uguale a prima tutto o quasi quello che è stato bruciato durante la rivoluzione. Insomma, cosa ci faccio io qui, a Fabbrico City? Io appartengo a Parigi!

Ovviamente ho aggiornato il Flickr…

Tags:  

4 comments to Parigi

  • sghedo  says:

    ovviamente me lo sono chiesto anche perkè essendo stato a casa tua non posso non andare all’ikea e immaginarti ad ogni angolo con gli occhietti sbrilluccicosi (ovviamente ogni angolo del reparto bambini.. con gli orsacchiotti e tutti quegli accessori colorati di cui mi riempirei la mansarda!!!).

    ma tra la domenica in giro, la domenica sera a cena a bologna e il primo lunedì di lavoro, terminato alle 21… argh!!!

  • Lypsak  says:

    …e poi girellare per Parigi con un ometto che ti è tanto caro sicuramente te la fa sembrare almeno il doppio più charmante

  • Lysa206  says:

    Lypsak: è si!!! Fatta con le amiche e con il marito sembrano quasi due città diverse!

  • ivan74  says:

    Parigi mi è rimasta nel cuore.

    E’ semplicemente unica!

    Complimenti per le foto: davvero belle!

    😉

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>