Primavera

E’ buffo come a volte, improvvisamente, ti accorgi di cose che sono lì da secoli e le hai sotto gli occhi tutti i giorni. Questa mattina sono uscita come al solito da casa e mentre mi incamminavo verso la mia meravigliosa macchina mi sono trovata davanti un ramo fiorito di un albero. Ho alzato gli occhi e ho visto che l’albero era fiorito e che anche tutti gli altri alberi del vialetto erano fioriti. Non credo che  siano fioriti tutti questa notte….no?

Primavera

Insomma…ho sempre creduto di essere una buona osservatrice e mi perdo queste cose. Ho semplicemente dato per scontato che gli alberi fossero lì, nelle stesse condizioni di come li ho visti l’ultima volta. Nella mia mente si era fossilizzata l’immagine dell’albero spoglio, umido e nebbioso che mi ha impedito di vedere il cambiamento. Ora, è stato bello vedere che la primavera avanza, i fragili fiori sull’albero e accorgermi che fra poco potremmo fare delle passeggiate senza km di sciarpa al collo ma, e qui mi panico un attimo, chissà quante altre cose sono cambiate e io da brava imbambita sono ancora convinta che siano così. Non è detto che quando me ne accorgerò sarò contenta no? Porca paletta, dove sono le mie vitamine??

Tags:  

5 comments to Primavera

  • ForeverHachiko  says:

    Niente vitamina Ly!!! Questa è davvero la primavera mi sa…

    E adesso, tutte le persone con l’allergia, staranno facendo festa con gli occhi perennemente lucidi! 😉

    Smack! 😀

  • Lypsak  says:

    Non ti preoccupare… è solo il momento di transizione tra il letargo e l’annichilimento primaverile… credo sia normale che qualcosa sfugga 😀

    E poi, in effetti la primavera ogni tanto ti sbatte in faccia letteralmente, e non si fa annunciare in modo plateale…

  • spartac  says:

    qui a Roma il clima è tropicale sempre.

    I cappotti li usiamo per tenere al caldo le orchidee.

  • EverStill  says:

    il tempo scorre cia come in uno schiocco di dita, gli alberi sono già in fiore, la primavera avanza inesorabile a velocità supersonica e lo sconvolgimento climatiche del sistema…le stagioni si anticipano e fa sempre meno freddo…buona settimana ;o)

  • Vittorio  says:

    Quando esci dal guscio del tuo inverno, è il tuo corpo che si inarca e si tende come arco, è la tua anima che come freccia scocca. E come freccia percorre il cielo alla ricerca di altre verità e altre libertà….E’ lo scorrere della tua energia che si rinnova in modo che nel tuo corpo non esistano deserti , che non esistano zone coperte da nuvole minacciose, così come non vorrei che ci fossero degli spazi dentro di te di eterna pioggia, ma solamente luoghi che ricevano quello che hanno bisogno di ricevere, dove esista un giusto equilibrio tra il sereno del giorno e la tranquillità delle tue notti…

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>