Lunedì di riflessione

Un macigno. Questa mattina ci hanno informato che sabato notte la moglie di un nostro collega se ne è andata. Aneurisma cerebrale. Aveva solo 36 anni e un bimbo di 6 mesi. Non so spiegare quello che ho provato ma mi si è gelato il sangue. Ho pensato che se fosse successo a me sarei morta anche io. Ho pensato quanto la vita è imprevedibile e a quanto è inutile tenere il muso quando magari non potrai avere la possibilità di fare pace. Ho pensato a quanto sono sciocca a scordarmi questa cosa e a ricordarla sistematicamente quando succede qualcosa di brutto. Mi è venuto in mente quando ho perso il nonno a seguito di un infarto. Mi sono spaventata e ho chiamato Fabry. Per accertarmi che fosse lì e per dirgli che lo Amo.

5 comments to Lunedì di riflessione

  • MariaStrofa  says:

    Bellissima riflessione.

    ciao e buon inizio settimana.

  • ninna_r  says:

    Sono cose che mi fanno rabbrividire…cose a cui non devo assolutamente pensare quando sto per addormentarmi…altrimenti poi non dormo più…

  • utente anonimo  says:

    la vita corre come un treno e ogni momento “è buono” per deragliare, non sai mai cosa c’è sul percorso, la settimana scorsa la moglie di un amico di mio padre è morta per uno sbalzo di pressione alta “ictus” e se n’è andata in poco tempo per emoraggia cerebrala…avevo 49 anni molti più della moglie del tuo collega ma pur sempre giovane. è incredibile come la morte non guardi in faccia nessuno e come essa ti faccia legare ancor più forte alle persone che ami…

    EverStill

  • ForeverHachiko  says:

    Successe anche a me una volta una cosa simile.. la mamma di un mio compagno di classe.

    Quando tornai a casa abbracciai la mia e chiesi di non andarsene mai via..

    Succede, cara Ly 🙂

  • Lypsak  says:

    Succede, ed è uno schifo.

    Ma non ci si può fare molto, soprattutto quando non si poteva davvero prevedere…

    E’ quando SI POTEVA far qualcosa che le cose peggiorano nettamente…

    Ti capisco, ed è un pensiero duro e brutale da combattere.

    Un abbraccione. Finché dura, per quanto crudele, andare avanti spediti è l’unica cosa da fare.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>