Papere e paperi

Sono quasi le 8, con la mia super macchina passo davanti al polo scolastico di Correggio. Come ogni mattina sono in coda e mi fermo a guardare, rassegnata,  la causa di tutto quel caos.  Auto parcheggiate sul bordo strada,  genitori e bimbi che attraversano ovunque.  Praticamente un percorso ad ostacoli.

Mentre la radio passava una vecchia canzone di Byan Adams, ho osservato una mamma con la sua bimba. La bimba avrà avuto 6 o 7 anni al massimo, uno zaino quasi più grande di lei e portava in braccio un pupazzo a forma di papera.  Arrivano all’ingresso.  La bimba schiocca un bacio al pupazzo e con estrema cura lo consegna alla mamma, poi corre incontro agli amichetti.  La mamma ritorna all’auto con il muso della papera che spunta nella grande borsa griffata e un sorriso compiaciuto.  Sembra pensare “Che brava la mia bimba, com’è dolce!”.  Non posso fare a meno di sorridere anch’io.

Buona giornata.

4 comments to Papere e paperi

  • Sghedo  says:

    Sono cose che mancano al giorno d’oggi e metterebbe il sorriso anche a me vedere una scena del genere. Teneri!

  • Kika  says:

    che immagine bellissima *_*

  • Ly  says:

    @Sghedo: dovevi vedere l’espressione della bimba. Impagabile.

  • Ly  says:

    @Kika: davvero! Mi ha reso di buon umore in un attimo!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>