Menù della vigilia

La parola giusta per queste feste natalizie è BLUB. Ho mangiato veramente tanto. Ma tanto tanto tanto. Del resto, il mio meraviglioso cuoco (B-Chan) aveva inaugurato “la magnassa” preparando per il pranzo della vigilia, in rigoroso ordine di comparsa sulla tavola:

  • Capesante gratinate avvolte nel lardo e rosmarino,  servite nella loro conchiglia e delicatamente appoggiate su una crema di patate.
  • Barchette di patate con ripieno di mousse di salmone, menta e panna.
  • Riso wild con zucchine, zafferano e curry accompagnato da fette di filetto di tonno scottato e marinato.
  • Millefoglie alle pere. Tra una mattonella di vaniglia e una di cioccolato (fatto non so come) in sostituzione del millefoglie, delle fettine sottilissime e croccanti di pera. Il tutto servito con una salsa di miele leggermente caramellato.

Peccato che dalla fame non ho fatto nemmeno una foto….

4 comments to Menù della vigilia

  • Lypsak  says:

    D’oh! Questo mi ricorda che nemmeno io ne ho fatte!!!
    Anche se il menù non era elaborato come quello di B-Chan, ma ugualmente poVVCo…

  • Ly  says:

    @Lypsak: l’importante è che sia risultato tutto super buono!! 🙂

  • babi  says:

    aiuto!superelaborato!
    io mi sono fermata ai 12 tortelli (6 di zucca e 6 di erbetta) e poi sono passata direttamente alla torta in cantina e ad una fettina di panettone al cioccolato….credo di non riuscire più a mangiare dolci x un po’….
    😀

  • Ly  says:

    @Babi: ah, ma non sono io. E’ B-Chan che bravissimo!! Io sono l’umile sguattera lavapiatti! 🙂

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>